Numero 1

Numero 1

Cartoline dall’Olimpico

Ricky is back

Ricky is back

Morgan De Sanctis impazzisce di gioia al termine di Udinese - Roma

Houston: abbiamo un problema

Houston: abbiamo un problema

chi sarà il prossimo a lasciare la Serie A? il prossimo sarà De Rossi?

“Era già tutto scritto”. l’avrò letto ieri su Twitter una ventina di volte. Tutti a twittare: “Era già tutto scritto”. così. senza neanche indignarsi. ormai tutti sanno che nel campionato italiano tutto è già scritto. pure le agenzie di scommesse legali ormai ci hanno rinunciato: da un certo punto in poi non quotano più le nostre partite. Dopo la Roma il Milan è la mia seconda squadra e credo sia meglio che in Champions ci sia il Milan e non la Fiorentina, dato che il Milan ha più possibilità di andare avanti, ma arrivarci così, non fa onore al Milan. già c’erano stati una decina di errori arbitrali favorevoli al Milan: qualcuno decisivo, ma nelle ultime partite e  soprattutto ieri è stato evidente che alla Fiorentina non sarebbe stata permessa la qualificazione in Champions. doveva andarci il Milan e il Milan ci è andato. Ma d’altronde: era già tutto scritto. che può fare una squadra se è già tutto scritto? niente. Scordatevi le emozioni fantastiche che danno il calcio inglese, francese o spagnolo. lì una squadra retrocessa può vincere la FA Cup all’ultmo secondo contro la corazzata Manchester City. può succedere che al 98° una squadra sbagli il rigore e dopo 30 secondi subisca il gol che la condanna a restare in b. succede che il Real Madrid perda in casa la coppa di Spagna contro l’Atletico. in Francia l’anno scorso il PSG è riuscito a perdere il titolo, battuto dal Montpellier. qui no. qui è già tutto scritto. per questo mi chiedo, come il giornalista Luca Valdiserri: unica voce fuori dal coro, che ieri nei suoi consueti 3 tweet sul campionato ha ripetuto 3 volte: “perchè continuo a guardarlo”.

Era già tutto scritto”. l’avrò letto ieri su Twitter una ventina di volte. Tutti a twittare: “Era già tutto scritto”. così. senza neanche indignarsi. ormai tutti sanno che nel campionato italiano tutto è già scritto. pure le agenzie di scommesse legali ormai ci hanno rinunciato: da un certo punto in poi non quotano più le nostre partite. Dopo la Roma il Milan è la mia seconda squadra e credo sia meglio che in Champions ci sia il Milan e non la Fiorentina, dato che il Milan ha più possibilità di andare avanti, ma arrivarci così, non fa onore al Milan. già c’erano stati una decina di errori arbitrali favorevoli al Milan: qualcuno decisivo, ma nelle ultime partite e  soprattutto ieri è stato evidente che alla Fiorentina non sarebbe stata permessa la qualificazione in Champions. doveva andarci il Milan e il Milan ci è andato. Ma d’altronde: era già tutto scritto. che può fare una squadra se è già tutto scritto? niente. Scordatevi le emozioni fantastiche che danno il calcio inglese, francese o spagnolo. lì una squadra retrocessa può vincere la FA Cup all’ultmo secondo contro la corazzata Manchester City. può succedere che al 98° una squadra sbagli il rigore e dopo 30 secondi subisca il gol che la condanna a restare in b. succede che il Real Madrid perda in casa la coppa di Spagna contro l’Atletico. in Francia l’anno scorso il PSG è riuscito a perdere il titolo, battuto dal Montpellier. qui no. qui è già tutto scritto. per questo mi chiedo, come il giornalista Luca Valdiserri: unica voce fuori dal coro, che ieri nei suoi consueti 3 tweet sul campionato ha ripetuto 3 volte: “perchè continuo a guardarlo”.

Carlo Zampa commenta con la consueta sodrietà il gol di Osvaldo

Come sempre il Capitano ha giocato da solo. chissà se un giorno vedremo la Roma giocare in 11

Come sempre il Capitano ha giocato da solo. chissà se un giorno vedremo la Roma giocare in 11

Supergol alla Totti per Di Natale

Cartoline dall’Olimpico

Cartoline dall’Olimpico

Togni segna al 94° e a Pescara impazziscono come se avessero vinto il mondiale

Roma-Fiorentina 4-2 Highlights All Goals